Definite le strategie di programmazione tra Accademia delle Imprese Europea e le Amministrazioni Territoriali presenti al convegno “Progetto Gambarie”, che ha visto la pratecipazione dei rappresentati del Comprensorio Gambarie e Area Grecanica.

Dopo i saluti di rito e l’introduzione al lavori da parte del moderatore Marco Mauro, responsabile tecnico e presentatore ufficiale dell’Accademia delle Imprese Europea, il Sindaco di Santo Stefano in Aspromonte, Francesco Malara, ha proposto alcuni indirizzi su cui fare i primi passi relativi allo sviluppo del Comprensorio di Gambarie.

In rappresentanza dell’Area Grecanica, il Sindaco di Montebello Jonico, Maria Foti, ha ribadito la disponibilità a collaborare per l’intero progetto di sviluppo ed ha posto all’Accademia delle Imprese Europea, l’avvio, del progetto nel proprio Comune.

A seguire, l’intervento del Professor Antonio Del Pozzo, che ha sottolineato l’importanza dell’analisi economico-finanziaria in una strategia di marketing-territoriale.

Importante relazione tecnica ed accademica del Prof. Rocco Mafrica, del Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea, focalizzato sul patrimonio arboreo e sulle coltivazioni da frutto in un’ottica di sviluppo e salvaguardia per l’eco-sostenibilità del territorio.

Riallacciandosi ai due interventi precedenti, il responsabile del Marketing di Accademia delle Imprese Europea, dott.ssa Silvia Sciubba, ha delineato la programmazione e le linee guida che saranno la colonna portante delle strategie organizzative di Accademia in ottica nazionale.

Dal Marketing si passa alle proposte organizzative per le imprese e per i lavoratori grazie, all’intervento del Dott. Rosario Meli, consigliere nazionale FNA e profondo conoscitore del territorio siciliano, il quale ha rivolto a tutte le Istituzioni un invito al maggiore impegno e concretezza nell’ambito del Lavoro.

Segue l’intervento del Dott. Giovanni Guerrera, direttore Patronato EPAS, e componente di AdIE Servizi, per sottolineare l’importanza dei servizi altamente professionali che permettano la sinergia tra imprese, Istituzioni, lavoratori e cittadini.

Dulcis in fundo, il Maestro Pasticcere Paolo Caridi, nel presentare gli “Occhi dei Bronzi”, il dolce realizzato da APAR, l’associazione dei particceri artigiani reggini, in occasione del 50° Anniversario del ritrovamento dei Bronzi di Riace, ha ribadito fortemente la necessità di tutta la sua categoria (ed in generale delle categorie di artigiani) di fare rete e di mettere a sistema le proprie esperienze e competenze per sviluppare in ogni territorio italiano, prodotti identitari di altissima qualità.

Chiude i lavori il Presidente di Accademia delle Imprese Europea Giuseppe Ariobazzani, che, sintetizzando un po’ tutti gli interventi e le varie proposte giunte al tavolo della Conferenza, ha manifestato la totale disponibilità da parte di Accademia e ha puntualizzato che a breve verranno individuate, assieme al Sindaco Francesco Malara, le giornate di lavoro del primo “Meeting Gambarie”; stesso percorso verrà intrapreso con l’Amministrazione Comunale di Montebello Jonico, sulle proposte avanzate dal Sindaco Foti, l’Accademia darà il proprio supporto per la promozione e valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti, nonchè il patrimonio storico, artistico e culturale; infine, assieme al Maestro Caridi, è stata individuata la strategia di lavoro per la realizzazione del Distretto Identitario Dolciario.

La giornata è stata caratterizzata, inoltre, nella Piazza Mangeruca di Gambarie di Aspromonte, dal primo Festival delle identità Territoriali, con la presenza di artigiani, produttori e artisti, coordinati da Giuseppe Gioffrè, referente di Accademia delle Imprese, che ha visto la patrecipazione della cittadinanza e dei turisti.