Delibera 4 del 2021-01-09

DELIBERA DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

Verbale di seduta n. 2

Oggetto: specifica adesione imprese 2021

In data 2021-01-09, alle ore 16.55, si è riunito il Consiglio Direttivo dell’Accademia delle Imprese Europea, presso Videoconferenza Genova mediante autoconvocazione in data 2021-01-09

PRESENZE
– Giuseppe Ariobazzani (Presidente) presente
– Piera Catanoso (Consigliere) presente
– Annunziato Marino (Consigliere) presente

Ai sensi dell’Articolo 12 dello Statuto dell’Accademia delle Imprese Europea, assume la presidenza della riunione, ai sensi di legge e di statuto, il Signor/ra Giuseppe Ariobazzani, il quale chiama ad assolvere alle funzioni di segretario per la redazione del presente verbale, il Signor/ra Alberto Gessi.
Il Presidente, constatata la legalità dell’adunanza, dichiara aperta la seduta e pone in discussione l’argomento in oggetto.

Il Consiglio Direttivo visto il nuovo assetto di programmazione per l'anno 2021 considerato che si è reso utile avviare accordi con altre piattaforme di commercializzazione e preso atto dell' attuale situazione economica propone la nuova specifica per l'adesione delle imprese.

Il Consiglio Direttivo, all'unanimità

DELIBERA n. 4

L’adesione al Progetto “Città Italia” da parte delle aziende di produzione è strettamente collegata alle azioni di marketing territoriale dell’Accademia delle Imprese Europea il cui processo di rete mette in moto le sinergie delle realtà produttive locali, sviluppando modelli organizzativi integrati.
La tracciabilità degli alimenti è fondamentale per la sicurezza alimentare per rendere trasparente la filiera produttiva di un determinato cibo. Lo scopo è di dare la giusta informazione ai consumatori, affinché possano scegliere alimenti sani e sicuri grazie alla possibilità di ricostruire l’intero percorso dei prodotti, dalla materia prima al consumatore.
La tracciabilità alimentare è diventata obbligatoria in tutta l’Unione Europea dal 1° gennaio 2005, in applicazione degli articoli 17 – 18 e 19 del Regolamento Europeo 178/2002, norma capostipite del Pacchetto Igiene in materia di sicurezza alimentare.
L’Accademia delle Imprese Europea attraverso l’istituzione e la realizzazione del marchio P.I.T. ha attivato la procedura di tracciabilità degli alimenti per le aziende associate al progetto Città Italia.
L’Accademia delle Imprese Europea, riconosce ed assegna al prodotto il marchio di tracciabilità P.I.T., prodotto identitario territoriale, che ne attesta la tracciabilità della filiera produttiva con materie prime esclusivamente ITALIANE (eccezion fatta per quelle non reperibili sul territorio nazionale).
L’assegnazione del riconoscimento avviene dopo la compilazione della relativa scheda e la successiva valutazione della stessa da parte del settore competente.
Il prodotto P.I.T. verrà così commercializzato:
a) a marchio “Città Italia” dall’azienda Aroma Italia;
b) attraverso una piattaforma convenzionata con l’Accademia delle Imprese Europea.

Il riconoscimento e l’assegnazione del marchio PIT e il servizio di tracciabilità attraverso il QR-code ufficiale prevede una quota contributiva pari ad euro 300 da versare all’Accademia delle Imprese Europea all’attivazione della commercializzazione.

Il servizio di tracciabilità attraverso il QR-code ufficiale verrà rinnovato annualmente previo versamento della quota contributiva.

L’adesione dell’impresa al Progetto “Città Italia” conferisce il titolo di “Socio Ordinario” dell’Accademia delle Imprese Europea.

Il Presidente dichiara approvata la delibera alle ore 17.22, previa stesura, lettura ed approvazione.

About Piera Catanoso

Check Also

Delibera 30 del 2021-06-06

DELIBERA DEL CONSIGLIO DIRETTIVO Verbale di seduta n. 11 Oggetto: Varie ed eventuali In data …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *